I LIBRI DELLA NOSTRA BIBLIOTECA.

 

 

 

 

Si suppone che a molti piacciano i libri. Essi, ci fanno, per qualche ora, viaggiare con la mente, ci fanno uscire dalla nostra dimensione per farci entrare in un'altra.




Nella nostra biblioteca ci sono molti, molti libri, grandi e piccoli, di tutti i generi: Gialli, horror, classici, avventura nel tempo, attualità, adolescenza, fantascienza, avventure nel tempo, fiabe, umorismo, avventura, saggi e anche libri scritti in inglese e tedesco. clicca per saperne di più.




un libro che mi è particolarmente piaciuto e che consiglio è:

il piccolo principe, un libro che conoscete sicuramente, essendo un libro molto famoso tradotto in molte altre lingue. è un libro per grandi e piccoli, i temi principali sono il senso della vita, l'amore e l'amicizia. ogni capitolo del libro racconta degli incontri che il piccolo principe fa con diversi personaggi su diversi pianeti, e ognuno di queste strane persone lascia il protagonista stupito e sconcertato dalla stranezza delle persone adulte. E' un libro molto piccolo, un libro che a mio parere bisogna leggere almeno una volta nella vita.

Siamo in tema della giornata della memoria, e un libro molto bello è

"Se questo è un uomo", di Primo Levi, che racconta la sua esperienza nei campi di concentramento. Fu catturato dai fascisti il 13 dicembre 1943, e venne rinchiuso in un campo di concentramento italiano.
 è anch'esso un libro molto bello, che vale la pena leggere.


L'amico Ritrovato di Fred Uhlman è un altro libro molto bello, che parla di ragazzi sedicenni, Hans Schwarz di origine ebraica e Konradin Von Hohenfels di famiglia nobile e famosa. Questo libro è ambientato a Stoccarda nel 1932, quando si stava affermando il potere di Hitler. Tutto inzia in un giorno di scuola quando Konradin Von Hohenfels, che con il suo comportamento, i suoi abiti, il suo portamento e la sua classe si differenziava dagli altri. Il protagonista, Hans, non aveva nessuno amico e rimanendo colpito dal nuovo compagno pensa a come farselo amico.


 Con il passare del tempo i due divennero amici inseparabili.
Ma al ritorno delle vacanze estive, la situazione politica peggiora e tutti i compagni lo discriminano perché è ebreo. verso dicembre, i suoi genitori gli comunicano che si sarebbero trasferiti a New York, finché la situazione non migliorasse.Prima di partire riceve una letterea da parte di Konradin che gli dice che lui si fida di Hitler di cui ammira " la forza della sua convinzione". Trent'anni dopo Hans vive in America ed è diventato avvocato e rifiuta ogni contatto con la Germania. Un giorno riceve una lettera dal suo vecchio Liceo, ormai distrutto,nella quale vengono richiesti fondi per la costruzione di un monumento per gli studenti caduti in guerra, e in allegato la lista dei morti. Hans la legge tutta accertandosi di non guardare la lettera "H". Poco prima di buttarla la apre alla lettera "H" e legge: " Von Hohenfels Konradin, implicato nell'attentato per uccidere Hitler. Giustiziato".
Da quelle parole Hans capisce di aver ritrovato un amico nei suoi ideali
.

"anche i robot hanno un cuore".
Questo libro parla di una storia appassionante, ma altrettanto 

sentimentale. 
parla della storia di un robot di nome Re Otto e di un ragazzino che si chiama Roberto.
L'ambiente in cui si svolge e' un altro sistema solare. 
Tutto accade quando, dopo un brutto incidente, a Roberto viene 
trapiantato un cuore meccanico e a Re Otto un cuore umano. 
Il robot, avendo un cuore umano, incomincia a provare sentimenti 
umani e con esso incomincia una serie di episodi molti divertenti. 
Pero' i momenti belli finiscono immediatamente perche' arrivano i 
pirati dello spazio. Sara' proprio il robot a salvare Roberto e con lui 
tanti altri personaggi, ma purtroppo il cuore umano di Otto viene 
sostituito da un cuore meccanico. 
Questo libro ci fa capire come basti un po' di cuore per far vivere una 
qualsiasi cosa umanamente.