BASILICATA

Matera è proprio una bellissima città, soleggiata tutta da scoprire e con molte grotte chiamate "sassi" penso che mi piacerà sempre e rimarrà in eterno la mia città preferita oltre che natale.....L'ho scelta perchè anche voi guardiate solo un po' delle sue immense bellezze sia artistiche sia naturali...buon viaggio nella basilicata...

CIAO A TUTTI!!!!! BY MARTYNA

                  
LA LOCALIZZAZIONE...

La Basilicata o anche comunemente Lucania (quest'ultima fu la denominazione ufficiale dal 1932 al 1947) è una regione dell'Italia Meridionale di 574 801 abitanti e ha come capoluogo Potenza. Comprende la provincia di Potenza e la provincia di Matera. Le altre città principali, oltre ai due capoluoghi Potenza e Matera, sono Melfi, Pisticci e

Policoro. Confina a nord e a est con la Puglia, a ovest con la Campania, a sud con la Calabria, a sud-ovest è bagnata dal mar Tirreno e a sud-est è bagnata dal Mar Ionio.


TERRITORIO...

Il territorio della Basilicata è prevalentemente montuoso (47%) e collinare (45% circa) e possiede un'unica grande pianura: la Piana di Metaponto. I massicci del Pollino (Serra Dolcedorme - 2.267 m) e del Sirino (Monte Papa - 2.005 m), il Monte Alpi (1.900 m), il Monte Raparo (1.764 m) e il complesso montuoso della Maddalena (Monte Volturino - 1835 m) costituiscono i maggiori rilievi dell'Appennino lucano. Nell'area nord-occidentale della regione è presente un vulcano spento, il monte Vulture.

Le colline costituiscono il 45,13% del territorio e sono di tipo argilloso, soggette a fenomeni di erosione che danno luogo a frane e smottamenti.

Le pianure occupano solo l'8% del territorio. La più estesa è la piana di Metaponto che occupa la parte meridionale della regione, lungo la costa ionica. I fiumi lucani sono a carattere torrentizio e sono il Bradano, il Basento, l'Agri, il Sinni e il Cavone.

Tra i laghi, quelli di Monticchio hanno origini vulcaniche, mentre quelli di Pietra del Pertusillo, di San Giuliano e del Monte Cotugno sono stati costruiti artificialmente per usi potabili e irrigui. Artificiale è anche il lago Camastra le cui acque vengono potabilizzate.

Le coste del litorale ionico sono basse e sabbiose mentre quelle del litorale tirrenico sono alte e rocciose.

Il clima è di tipo mediterraneo sulle coste e continentale sui rilievi montuosi.

La Basilicata ha una grande diversità ambientale ed è suddivisa in sei sotto-zone diverse:

Queste diversità si enunciano sia a livello faunistico, sia a quello floristico e infine a quello climatico.


CLIMA...

Il clima della Basilicata cambia di zona in zona; infatti una caratteristica rilevante è che la Regione è esposta a due mari. La parte orientale della regione (non avendo la protezione della catena appenninica) risente dell'influsso del mar Adriatico, a cui va aggiunta l'orografia del territorio e l'altitudine irregolare delle montagne. Ma nonostante la diversità, il clima della regione può essere definito continentale, con caratteri mediterranei solo nelle aree costiere. Infatti se ci si addentra già di qualche chilometro nell'interno, soprattutto in inverno, la mitezza viene subito sostituita da un clima rigido e umido.

Presenta quattro aree climatiche rispettivamente suddivise in questo modo:

I SASSI DI MATERA...

I Sassi di Matera costituiscono il centro storico della città di Matera. Il Sasso "Caveoso" ed il Sasso "Barisano", insieme al rione "Civita", formano un complesso nucleo urbano.

PATRIMONIO DELL'UMANITA'   

I Sassi di Matera sono stati iscritti nella lista dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO nel 1993. Sono stati il primo sito iscritto dell'Italia meridionale. L'iscrizione è stata motivata dal fatto che essi rappresentano un ecosistema urbano straordinario, capace di perpetuare dal più lontano passato preistorico i modi di abitare delle caverne fino alla modernità. I Sassi di Matera costituiscono un esempio eccezionale di accurata utilizzazione nel tempo delle risorse della natura: acqua, suolo, energia. Nel rapporto della commissione che ha verificato la rispondenza del luogo ai criteri di valutazione dell'UNESCO, la candidatura di Matera risponde ai seguenti criteri:


« Criterio III: I Sassi ed il Parco delle chiese rupestri di Matera costituiscono una eccezionale testimonianza di una civiltà scomparsa. I primi abitanti della regione vissero in abitazioni sotterranee e celebrarono il culto in chiese rupestri, che furono concepite in modo da costituire un esempio per le generazioni future per il modo di utilizzare le qualità dell'ambiente naturale per l'uso delle risorse del sole, della roccia e dell'acqua.

Criterio IV: I Sassi ed il Parco delle chiese rupestri di Matera sono un esempio rilevante di un insieme architettonico e paesaggistico testimone di momenti significativi della storia dell'umanità. Questi si svolgono dalle primitive abitazioni sotterranee scavate nelle facciate di pietra delle gravine fino a sofisticate strutture urbane costruite con i materiali di scavo, e da paesaggi naturali ben conservati con importanti caratteristiche biologiche e geologiche fino a realizzare paesaggi urbani dalle complesse strutture.
Criterio V: I Sassi ed il Parco delle chiese rupestri di Matera sono un rilevante esempio di insediamento umano tradizionale e di uso del territorio rappresentativo di una cultura che ha, dalle sue origini, mantenuto un armonioso rapporto con il suo ambiente naturale, ed è ora sottoposta a rischi potenziali. L'equilibrio tra intervento umano e l'ecosistema mostra una continuità per oltre nove millenni, durante i quali parti dell'insediamento tagliato nella roccia furono gradualmente adattate in rapporto ai bisogni crescenti degli abitanti. »


FOTO SUI SASSI DI MATERA



MATERA SOLEGGIATA....



I SASSI DI MATERA AL LORO INTERNO...




I SASSI DI NOTTE...



I SASSI CON LA NEVE...



La Calabria... Tra geografia .e turismo..!

Ho scelto di fare questa ricerca perchè sono nata in questa bellissima regione piena di stupendi panorami e verdi paesaggi



La Calabria è una regione dell'Italia meridionale, il suo capoluogo è Catanzaro. Confina a nord con la Basilicata e a sud-ovest un braccio di mare la separa dalla Sicilia.



Bronzi di Riace sono due statue bronzee di dimensioni leggermente superiori al vero , di provenienza greca o magnogreca o siceliota, e pervenute in eccezionale stato di conservazione.

Le due statue – rinvenute nel 1972 nei pressi di Riace, in provincia di Reggio Calabria – sono considerate tra i capolavori scultorei più significativi dell'arte greca, e tra le testimonianze dirette dei grandi maestri scultori dell' età classica. Le ipotesi sulla provenienza e sugli autori delle statue sono diverse, ma non esistono ancora elementi che permettano di attribuire con certezza le opere ad uno specifico scultore.

I Bronzi si trovano al Museo Nazionale della Magna Greca di Reggio Calabria , luogo in cui sono stati riportati il 6 dicembre 2013 dopo la rimozione e il soggiorno per tre anni.

     Panorama di Crotone

   Tropea.

   Isola Capo Rizzuto.


  

Mare e spiagge

Una costa incantevole dalla morfologia variegata, dove alle basse spiagge dalla finissima sabbia dorata si alternano promontori rocciosi che digradano dolcemente verso il mare, o scendono a picco sulle acque cristalline formando piccole e colorate grotte . Il paesaggio incontaminato e selvaggio, le località costiere dalla storia millenaria, i villaggi turistici, le spiagge attrezzate, i parchi marini, gli splendidi fondali per un viaggio indimenticabile, adatto alle molteplici aspettative ed esigenze dei turisti. 

 

Isole e grotte



Le bellissime e famose grotte naturali di Bagnara calabra, l'incantevole grotta azzurra di Tropea, le piccole e colorate grotte marine del promontorio Caminia, l'isola di Dino con le sue splendide grotte.

Località costiere



Le incantevoli località turistiche del litorale calabrese, le spiagge bianchissime, le scogliere granitiche, i suggestivi centri storici, tra botteghe, prodotti tipici ed edifici di interesse culturale.

 

Porti e approdi turistici



I porti e i punti d'approdo dove ormeggiare in sicurezza la propria barca, per visitare e vivere luoghi indimenticabili. I servizi offerti, le attrezzature disponibili, i contatti, le informazioni utili.


Veri paradisi naturali, scenari sottomarini di grande fascino, splendidi fondali, angoli selvaggi e incontaminati, in un viaggio tra natura, storia e arte. Tesori di grande interesse naturalistico da conoscere, amare, vivere.


Spero che la mia regione vi piaccia . Vi consiglio di andarla a visitare. È un’opportunità da non perdere.


"La Calabria sembra essere stata creata da un Dio capriccioso che, dopo aver creato diversi mondi, si è divertito a mescolarli insieme."




                                                                                 BY IRIS