Dagli animali ai robot

Baby dinosauro senza denti 

A scoprire l’ennesima specie di dinosauro sono stati i paleontologi dell’Università di Seul, in Corea del Sud. 

Il Gobiraptor minutos - trovato, come si dice il nome del deserto dei Gobi in Mongolia - è un esemplare giovane e del tutto sdentato, vissuto tra i 100 e 66 milioni di anni fa. 

Non aveva i denti ma mandibole robuste che gli consentivano di frantumare e schiacciare il cibo, costituito da uova, semi e molluschi dal guscio duro.

Orsi in città 

Gli abitanti di Belushya Guba, un paesino oltre il circolo polare articolo, in Russia, devono fare di necessità virtù e rassegnarsi a sopportare la presenza inquietante di 52 orsi che, qualche giorno fa, hanno fatto irruzione nel villaggio. 

Nell'arcipelago Novaya Zemlya, di cui Belushya Guba fa parte, la presenza degli orsi non è certo una novità ma un branco così numeroso non si era mai visto. 

L'ente per la protezione animali non ha dato il via libera all’abattimento degli animali e gli abitanti si ingegnano come possono per tenerli lontani dalle case, cercando di spaventarli sanza far loro del male. 

La calata degli orsi è una conseguenza del cambiamento climatico: sono in cerca del cibo che non trovano più nel loro habitat.













Le zanzare ascoltano 

Fino a oggi, si pensava che per udire fosse necessario essere dotati di timpani. 

Le zanzare- e uno studio della Cornell University, negli Stati Uniti – smentiscono questa tesi. 

Gli insetti della specie Aedes aegypti che non hanno timpani ma antenne ricoperte di peli molto sottili che consentono di percepire i suoni grazie alle vibrazioni dell’aria, sentono fino a distanza di dieci metri.

Le leggi della robotica

Le leggi della robotica ideate dallo scrittore Isaac Asimov sono tre. 

La prima stabilisce che un robot non può recar danno a un essere umano né può permettere che, a causa del proprio mancato intervento, un essere umano riceveva danno. 

La seconda prevede che i robot debbano obbedire agli ordini impartiti dagli esseri umani (a patto che tali ordini non contravvengono alla prima legge). 

Infine, un robot, deve proteggere la propria esistenza, purché questa autodifesa non contrasti con la prima o con la seconda legge.

Pagina a cura di D.C.